Cosa è


Cosa intendiamo quando parliamo di online reputation ?

Con il termine reputazione online intendiamo la raccolta di tutti quei contenuti presenti in internet riguardanti una persona, un marchio, un prodotto, un argomento, una notizia e darne una lettura in chiave di “sentiment”. In altre parole si cerca di capire che reputazione ci si crea nello spazio web: quello che tutti (o molti) dicono di noi. Si tratta dello stesso concetto di reputazione che adottiamo nella nostra quotidianità, solo che, quando questo è applicato a internet (come ad altri media, per esempio quello televisivo), diventa una reputazione pubblica e poco controllabile (si sa, le barriere alla diffusione delle informazioni sono molto basse su internet): è una traccia cioè che resta nel tempo e ha, in molti casi, un indice di viralità molto alto.

Preoccuparsi quindi della propria reputazione online vuol dire effettuare un’attività periodica di “monitoring” della rete a verifica di cosa si dice in merito al soggetto dell’indagine, ed eventualmente porre in atto azioni correttive mirate, cioè rispetto alle criticità rilevate.

Non sempre è necessaria una  “comunicazione correttiva”,  spesso è sufficiente modificare condizioni e situazione esterni alla rete  – come le caratteristiche funzionali di un prodotto, la distribuzione, il pricing, l’organizzazione del supporto post vendita, etc – in altre parole non sempre è utile fare “contro-comunicazione” laddove l’intervento efficace è solo in direzione del miglioramento del prodotto e/o del servizio offerto.

Internet è un’enorme fonte di informazioni per un’azienda, per un ente, per un professionista che intendono recuperare un feedback  (si parla di buzz, ovvero “mormorio”) che Clienti, Utenti o Cittadini (o Elettori) istaurano e diffondono in autonomia.

Il monitoring della reputazione online di solito prevede un’attività di ricerca ed elaborazione automatizzata, grazie ad un  software (che risiede su una piattaforma) e che estrae, conta, archivia, cataloga le informazioni presenti in rete. Segue una fase qualitativa, nella quale si focalizza parte dei contenuti archiviati, per valutarne il sentiment (positivo neutrale o negativo) del messaggio.

 

Ulteriori dettagli relativi al tema dell’online reputation sono disponibili in Wikipedia e diffusamente in rete 😉

 

Il Team di BuzzReader



Articoli recenti